ALBO

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Si pubblica all'Albo Sindacale una ipotesi di Contratto Integrativo di Istituto per l'a.s. 2016/17.

Tutto il personale è invitato a fare pervenire eventuali osservazioni alle RSU di Istituto entro 10 giorni a partire dalla data
di pubblicazione del materiale sul sito (25//11/16).

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Logo FLC CGIL

Bonus docenti: va cancellato

Da una nostra indagine svolta fra le RSU rappresentative di tutte le aree del Paese e degli ordini di scuola emerge che il bonus è avversato da quasi l’80% dei docenti, che esso è stato assegnato per il riconoscimento del maggior impegno in compiti organizzativi e didattici, esattamente come avviene per il FIS (Fondo dell’Istituzione Scolastica), che l’autocertificazione è stato lo strumento con cui si è rilevato e quantificato il lavoro svolto (anche qui come per il FIS).

Si conferma, dunque un principio: il bonus è salario accessorio. La sua modalità di assegnazione tramite evanescenti criteri interpretabili a discrezione di una sola persona che poi lo distribuisce a suo piacimento, non regge alla prova dei fatti.

È per questo che ribadiamo quanto sosteniamo da tempo: le risorse del bonus vanno assegnate in un quadro di regole condivise con i docenti. Il Ministero dell’Istruzione, invece, ha sempre rifiutato ogni apertura sulla natura contrattuale del bonus e sulla sua gestione partecipata a livello di istituzione scolastica.

Continua a leggere la notizia

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

In evidenza

Legge di stabilità: per il rinnovo dei contratti risorse insufficienti. Sarà mobilitazione

Sisma centro Italia: solidarietà dalla scuola alle popolazioni colpite

Notizie scuola

Pubblicato il decreto sui criteri di ripartizione delle risorse sull’alternanza scuola-lavoro

CPIA: pubblicati i decreti che ripartiscono le risorse relative alle misure nazionali

PON per la scuola: pubblicato il Manuale operativo per i progetti contro la dispersione scolastica

Piano Nazionale Scuola Digitale: ulteriore proroga per l’iscrizione alle attività formative

Le difficoltà delle scuole alle prese con i tagli agli organici ATA

Benevento: mobilità professionale docenti, riconosciuti i servizi prestati nella scuola dell’infanzia

Edilizia scolastica in Molise: l’inutile e dannosa rincorsa delle emergenze

Mercoledì 26 ottobre incontro dei delegati RSU a Savona

Tutte le notizie canale scuola

Altre notizie di interesse

Conoscenda 2017, la nostra agenda con le vignette di Staino

L’azzardo costituzionale: un volumetto per spiegare la riforma costituzionale

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGIL

Feed Rss sito www.flcgil.it

Vuoi ricevere gratuitamente il Giornale della effelleci? Clicca qui

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

12 settembre 2016 - Dal Presidente del Consiglio nessuna parola sul difficile inizio dell’anno scolastico

Il Presidente del Consiglio “conferma” il bonus docenti anche per quest’anno perché è “un contributo per formarsi”. E sul contratto si impegna a lavorare in finanziaria per un adeguamento salariale.
Il fatto è che il bonus non è un contributo da confermare di anno in anno secondo i voleri del Presidente del Consiglio. È legge e non spetta a lui elargire il bonus o meno. E poi il bonus non è funzionale alla formazione perché per questo vi è la cosiddetta “carta” del docente. Anch’essa è legge e non una concessione del Governo. Invece sul difficile inizio dell’anno scolastico non abbiamo ascoltato nemmeno una parola mentre regnano incertezza, tantissime criticità e rabbia di docenti e personale ATA per l’assenza di risposte alla violazione sistematica dei loro diritti. Ci sarebbe piaciuto ascoltare un bilancio della legge 107 del 2015 che è la responsabile di tutto questo.

Sul contratto, è ora che il Presidente del Consiglio esca dal generico. Il suo Governo finora ha stanziato 300 milioni di euro per 3 milioni di statali. L’Avvocatura dello stato ha calcolato una somma necessaria che ammonta a 7 miliardi di euro. Il Presidente può uscire dal generico? Basterebbe un tweet. Ma deve essere chiaro che rivendichiamo un contratto nazionale vero che garantisca incrementi retributivi per tutti, superi la legge Brunetta, valorizzi le professionalità e ristabilisca regole esigibili nei rapporti di lavoro e nella contrattazione.

Organico dell’autonomia, bonus e contrattazione, ne parliamo sul giornale della effelleci

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Per conoscenza ricordando che i docenti che vogliono partecipare devono comunicarlo all'ufficio personale (sig. Mariella) entro e non oltre il 5 ottobre 2016 ore 13.

Albo on line

albo on line

in dismissione dal  01/12/2017

 
Go to top